Main menu

  facebook  twitter2

waterloo

Domenica e Lunedì ci sono le Elezioni Regionali.

Mi rendo conto che un voto dal risultato così scontato, dove al massimo ci è consentito di assistere alla competizione tutta mediatica tra Lega A e Lega B, sovranisti contro autonomisti, non possa suscitare un grande entusiasmo.

Se si verificherà una Waterloo per l'opposizione, come potrebbe, ci troveremo a vivere in una regione all’ungherese dove saremo ancora più mal sopportati e dove il collateralismo con il potere politico, per chi necessiterà di un qualsivoglia rapporto con il pubblico, potrebbe divenire una Condicio sine qua non.

Albicokka ha una missione pluralista e innovativa, è espressione di un progetto totalmente alieno agli immarcescibili Cambronne che ispirano il centro sinistra veronese dai tempi degli ABBA (gruppo svedese che nel 1974 dedicò una canzone iconica all’ultima battaglia di Napoleone).

Il mio voto personale lo comunico personalmente, ritengo però opportuno rendere noto chi, sul versante politico, ha aperto con questo Blog un dialogo proficuo, destinato a continuare anche oltre il 21 settembre.

Noi gestori della piattaforma riconosciamo il lavoro di Michele Bertucco (Il Veneto che vogliamo) che ci ha sempre garantito, grazie al suo staff, informazioni precise e carte dettagliate sulle vicende del Comune di Verona. Un lavoro prezioso, spesso solitario ed incompreso.

Non possiamo omettere il rapporto con il Consigliere Regionale uscente Manuel Brusco (Movimento Cinque Stelle), che ci ha aperto la porta di Palazzo Ferro-Fini, quando ve n’è stata la necessità.

A Franco Bonfante, dobbiamo molte delucidazioni di carattere burocratico e amministrativo (ricordiamo le breaking news ricevute nei periodi più duri della Pandemia). Giandomenico Allegri (Partito Democratico) ha garantito l’apertura di un canale di consultazione stabile anche su quel versante.

Come si può constatare, anche se la nostra è una piccola esperienza, essa non è affatto isolata.

Personalmente ho cercato nuove fonti anche in altre direzioni, ma ho fallito. Come diceva Albert Einstein: "È più facile spezzare un atomo che un pregiudizio" .

In ogni caso non restate a casa. Va garantita a Zaia, nel caso prevalesseuna puntuta Opposizione.

Come affermava il grande Corso: “Posso perdere una battaglia, ma non perderò mai un minuto”...

publika link6

Print Friendly, PDF & Email

e-max.it: your social media marketing partner