Main menu

     news facebook  twitter2

kolbeintelligente

Abbiamo ricevuto un comunicato del SAE, Segratariato Attività Ecumeniche, un'Associazione Interconfessionale di Laiche e Laici per l'ecumenismo e il dialogo a partire dal dialogo Ebraico-Cristiano.

Dal momento che pare non abbia ricevuto riscontro nella "grande" stampa cittadina, svolgiamo il compito istititutivo di Albicokka, che è quello di raccogliere le informazioni che altri, per convenienza o distrazione, lasciano cadere.

Giuseppe Zenti ritiene una "sterile polemica", un argomento marginale, il tema di via Almirante a Verona, mentre l'Autonomia dei Veneti è: "Un dovere sacrosanto" (vedi allegato 1)! Non c'è altro da aggiungere...

Nella foto, a nostra memoria, padre Massimiliano Kolbe, a cui l'"argomento" del nazi/fascismo costò la vita.

COMUNITATO

Il gruppo SAE di Verona, nella persona della sua rappresentante, condivide il rammarico espresso da Bruno Carmi della Comunità ebraica di Verona in merito alle parole del vescovo, Monsignor Zenti, che ha definito “sterili polemiche” la vicenda che ha visto l’accostamento del nome di Liliana Segre a quello di Giorgio Almirante. Ritengo infatti che queste non siano affatto “questioni marginali” in quanto non si possono mettere sullo stesso piano razzisti e antirazzisti.

Non si può ignorare il ruolo avuto da Giorgio Almirante durante il periodo fascista, in modo particolare durante la repubblica di Salò, epoca in cui fu resa possibile la deportazione dall’Italia verso i campi di sterminio dei cittadini ebrei.

Come associazione interconfessionale di laici e laiche impegnati nel dialogo ecumenico a partire da quello con l’ebraismo vogliamo esprimere il nostro rammarico per quanto detto e accaduto in questi giorni, con l’augurio che anche le autorità civili di Verona sappiano prendere atto dell’incompatibilità delle loro posizioni e possano agire in pieno rispetto delle vittime dello sterminio fascista, come espresso in parole durante queste giornate in memoria delle vittime della Shoah.

Bertinat Margherita
Responsabile SAE Verona.

 video2    

 Print Friendly, PDF & Email

notizia commentabile in calce

e-max.it: your social media marketing partner

Commenti   

+1 #1 Carlo Piazza 2020-02-03 16:36
Che il termine “polemica marginale e sterile” siano stati utilizzati da un certo Giuseppe mi farebbe sopportare un’opinione diversa dalla mia, come mi capita molto spesso tutti i giorni, ma che sia proferito dal Vescovo di Verona mi è difficilmente tollerabile. Marginale vuol dire quasi inutile, sterile vuol dire non produttivo; che Almirante è Segre siano accomunati non mi pare degno nè di marginalità né di sterilità, perché la differenza tra un razzista ed una antinazista è enorme, ed il fatto che io stia male per questo non è sterile: a me, alla mia cultura, alla mia storia ed alla dignità della Segre, degli ebrei e di tutte le vittime della Shoah ha fatto molto male. Nè il male nè il bene sono sterili, ed il Vescovo dovrebbe saperlo e tutelarlo prima e più di ogni altro.
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna